Il Tris di vini Bianco, Rosso e Rosato Salcheto, nella cassetta in legno Palm Work&Co.

Il progetto della cassetta tris di Salcheto-Palm promosso da Legambiente per EcoNatale 2017, rappresenta l’unione tra due storie di impresa molto speciali. I vini biologici toscani di sola uva proposti, senza solfiti né alcuna altra aggiunta, sono una innovazione di tecnica e gusto della cantina Salcheto, già nota per l’impegno ambientale e sociale (primati nell’efficienza energetica, nell’indicizzazione della carbon e water footprint e nel welfare d’impresa, tra gli altri). Palm Work&Co, che realizza a mano la cassetta da materiali di scarto e comunque provenienti da legno certificato responsabile, è la cooperativa sociale nata da una iniziativa del gruppo Palm, produttore di bancali che si impegna da decenni nel rivendicare che anche un oggetto povero e fuori dalle luci della ribalta deve essere un campione di etica sociale ed ambientale. Specialmente quando si parla di legno, l’unico materiale rinnovabile che l’uomo conosca ed al quale questa cassetta allunga la vita. Salcheto e Palm sono entrambe storie di innovazione e successo che hanno organizzato le proprie aziende ed i propri prodotti in maniera da renderli altrettanto efficienti dal punto di vista sociale ed ambientale, contaminando positivamente le rispettive filiere: a dimostrazione che un nuovo modello di impresa che contribuisce fattivamente allo sviluppo sostenibile è possibile.

Cantine Salcheto, il vino Obvius Rosso di Toscana

Salcheto è il nome del ruscello che nasce ai piedi di Montepulciano, al confine con l’azienda vitivinicola biologica e biodinamica, radicata nel distretto del Vino Nobile, nel sudest della  provincia di Siena, in Toscana.

Sono trascorsi 30 anni da quando Salcheto nasceva come realtà vitivinicola, trasformandosi da fattoria multicolturale a casa vinicola ad alto contenuto qualitativo ed innovativo. Dal 1997 sotto la guida di Michele Manelli, l’azienda sceglie vini di territorio e sangiovese sempre più improntati sulla bevibilità e la precisione aromatica, con vinificazioni integralmente senza solfiti e lieviti indigeni, con i due vini “Obvius” Rosso e Rosato di sola uva fino alla bottiglia; una cantina “off-grid” modello di efficienza ambientale e di innovazioni tecnologiche; un’azienda di riferimento nella gestione ambientale integrata (GHG, Acqua, Biodiversità) che vanta tra l’altro primati mondiali nell’indicizzazione di Carbon e Water Footprint.

Un “Vino Nobile”, ma giovane e fatto di sola uva. Le prime scelte delle vigne più giovani del Prugnolo Gentile (il Sangiovese a Montepulciano), interpretate attraverso fermentazione e maturazione in acciaio, per un’esperienza “tutto frutto” resa ancora più attraente dall’uso di sola uva (nessuna aggiunta di solfiti, lieviti selezionati, tannini ecc.).